Posts contrassegnato dai tag ‘Apple’



applezein5

Inkulator è il nome dell’app che si esegue con Windows 8 o Windows RT ed il suo nome fa letteralmente “morire dal ridere” (altro…)


Come saprete, ora che iOS 6.1 è finalmente disponibile pubblicamente, il nuovo team di hacker capitanato da Pod2G e MuscleNerd ha annunciato che il rilascio del jailbreak untethered di questo firmware avverrà molto presto, forse già domenica. In questo articolo andiamo quindi a spiegarvi quali sono le operazioni preliminari da eseguire, magari già ora, in vista dell’esecuzione del jailbreak untethered di iOS 6.1 sui vostri dispositivi.

(altro…)


Decisamente una notizia che farà riflettere. All’inizio di questa settimana, il nuovo sistema operativo mobile Windows RT è stato sbloccato per la prima volta!

Surface-table-left-angled-red-cover

(altro…)


181

 

Il giorno di Natale ha permesso di dare una grande spinta al mercato dei dispositivi mobile con iOS e Android che hanno assistito ad un totale combinato di 17 milioni di attivazioni solamente il 25 dicembre, mentre l’App Store di Apple ha registrato un incremento del fatturato del 70% con un incremento dei download dell’87%.

Secondo quanto riferito dalla società di analisi Flurry, circa 17,4 milioni di attivazioni di dispositivi iOS ed Android combinate sono avvenute nel giorno di Natale, con un incremento del 332% rispetto alla media giornaliera del mese di dicembre di circa 4 milioni di attivazioni al giorno, e 2,5 volte superiore rispetto al Natale 2011, quando fu registrato il precedente record di attivazioni in un singolo giorno che allora triplicò la media giornaliera dell’anno.

Osservando i dati un po’ più in profondità, Flurry scopre che se gli smartphone hanno costituito la parte del leone nel periodo dall’1 al 20 dicembre in un rapporto di quattro attivazioni ad una, nel giorno di Natale sono i tablet a conquistare il dominio costituendo il 51% di tutte le attivazioni. E’ il Kindle Fire HD di Amazon ad osservare la maggior crescita sul singolo giorno, con un incremento di svariate migliaia di punti percentuali rispetto alla media giornaliera di dicembre.

L’attivazione di così tanti dispositivi ha avuto l’ovvio effetto di incrementare il download di App, con Flurry che sottolinea una crescita del 112% nei download del giorno di Natale rispetto alla media dei precedenti giorni del mese. Nel complesso sono state scaricate 328 milioni di app iOS ed Android combinate.

Sulla base dei numeri composti da Flurry è Distimo, società specializzata nell’analisi delle dinamiche del mercato delle app, ad approfondire il discorso con particolare attenzione ad App Store di Apple. Il 25 dicembre i download dal negozio della Mela hanno assistito ad un incremento dell’87% rispetto alla media giornaliera del mese. Si tratta di una crescita meno significativa di quella registrata nel Natale 2011, quando i download triplicarono, ma l’incremento di quest’anno corrisponde ad un incremento del 70% del fatturato. Analizzando la tipologia di app scaricate si evidenzia come iPad sia risultato, tra gli iDevices, il dispositivo più popolare generando un incremento di download e proventi, rispettivamente, del 140% e dell’83%.


L’undici giugno Apple terrà l’annuale conferenza di apertura del WWDC 2012 in cui l’azienda di Cupertino svelerà le ultime novità per iOS e OS X, riservando magari qualche sorpresa anche sul fronte dell’hardware (iTV/iPanel). L’attenzione degli iPhone-users è ovviamente puntata su iOS 6: Apple dovrebbe infatti svelare al mondo le novità del prossimo aggiornamento ‘major’ del suo sistema operativo mobile. Vi abbiamo già proposto quelle che, a nostro parere, potrebbero essere le novità di iOS 6 e esattamente come voi non vediamo l’ora di poterle provare sui nostri dispositivi. Ma iOS 6 sarà disponibile per tutti i dispositivi? Non lo sappiamo, ma la tradizione osservata da Apple negli ultimi anni ci porta a pensare che iOS 6 non sarà disponibile per iPhone 3GS.

È stato così con il firmware 3.0 e con l’iPhone di prima generazione; è stato così con l’iPhone 3G e con iOS 5. iOS 6 potrebbe non arrivare mai su iPhone 3GS. Non perché questo terminale non sia più in grado di gestire il nuovo sistema operativo, ma semplicemente per una questione di marketing. Per invogliare i clienti ad acquistare un dispositivo più recente, sia questo un iPhone 4S o il “nuovo iPhone” che verrà presentato entro fine anno, al fine di poter beneficiare di tutte le novità di iOS 6.

Lanciato nel 2009 assieme all’iPhone OS 3.0 (una volta si chiamava così), l’iPhone 3GS è stato senza dubbio uno dei migliori iPhone di sempre. Rispetto al predecessore, l’iPhone 3G, il 3GS risultava sensibilmente più veloce (la “S” nel nome stava proprio per “Speed”), consentiva la registrazione dei video ed è stato il primo iPhone ad implementare il magnetometro e il Controllo Vocale.

Con il rilascio di iOS 4, l’iPhone 3GS ha ottenuto il Multitasking (quella funzione che permette di eseguire più applicazioni nello stesso momento), la possibilità di organizzare le applicazioni in cartelle, gli sfondi nella schermata Home e tante piccole novità che hanno migliorato e completato l’iPhone di terza generazione. Infine, con iOS 5, sono sbarcati su iPhone 3GS il Centro Notifiche (con il nuovo sistema di notifiche “Banner”), iMessage, e logicamente iCloud.

Con iOS 5.1 l’iPhone 3GS dovrebbe aver concluso il suo ciclo vitale che è durato ben tre anni: in questi tre anni l’iPhone 3GS ha ottenuto tantissimi riconoscimenti e ancora oggi è senza dubbio uno degli smartphones più ricercati grazie al costo contenuto e alle funzionalità che è in grado di offrire agli utenti. Pochi altri telefoni sono ancora così richiesti dopo tre anni dal lancio.

Ovviamente le nostre sono solo supposizioni, in parte motivate dalle scelte compiute da Apple negli ultimi due anni, ma nel 2012 la storia potrebbe cambiare e nulla ci vieta di pensare che iOS 6 arriverà anche su iPhone 3GS.

E adesso, per i più romantici, riproponiamo la nostra video recensione dell’iPhone 3GS realizzata nel 2009 a pochi giorni dall’inizio delle vendite di questo terminale.

Nota: oltre all’iPhone 3GS, anche l’iPod touch di terza generazione potrebbe non supportare il nuovo iOS 6.