Come ottenere più followers su Instagram

Pubblicato: 29 ottobre 2013 in Vari
Tag:, ,

Instagram-fanpage-638x425

 

Se l’anno 2012 sarà ricordato come l’anno di Twitter, sicuramente (anche se non è ancora finito) questo 2013 sarà ricordato, invece, come l’anno di Instagram. Il timore che l’acquisto da parte di Facebook determinasse la fine inesorabile per il social (photo) network, pare sia rimasto solo un timore. Ma torniamo all’app da 17 milioni di utenti, Instagram e i suoi instagramers. Ci sono profili di utenti con migliaia e migliaia di followers, numeri da far impallidire e scoraggiare tutti i nuovi iscritti. Ecco allora alcuni pratici e semplici consigli per cominciare a muoversi all’interno del mondo delle foto istantanee scattate, modificate e condivise con il mondo intero.

1. Segui @instagram

Seguire l’account ufficiale dell’applicazione è un buon punto di partenza: è possibile farsi un’idea sul concetto di modifiche e condivisione delle proprio foto, sfogliare le foto più belle degli utenti più famosi e partecipare ai vari contest, semplicemente aggiungendo un hashtag specifico alla foto.

2. Fare foto con la fotocamera principale (o ad alta risoluzione)

Per quanto possa sembrare banale, condividere una foto con una scarsa risoluzione, con dettagli poco chiari o peggio ancora con pixel spallinati in bell’evidenza, non gioverà per niente alla vostra popolarità. In pratica una foto di qualità è un ottimo bigliettino da visita.

3. Hashtag

Usare molti hashtag può rivelarsi un’arma a doppio taglio: più una foto è piena di hashtag, cioè parole chiave, più è probabile che questa riceva dei like da utenti, in particolare stranieri, soprattutto se si usano parole semplici tradotte in inglese tipo “amore” in “love“. D’altro canto, però, non è consigliabile usare molti hashtag, specie se si tratta di parole chiave per niente pertinenti col tema della foto.

4. Segui, fatti conoscere e comincia a farti seguire

Un altro consiglio da non sottovalutare è quello di cominciare a seguire utenti che abbiano i nostri stessi interessi, le nostre stesse passioni e che magari abitino nella nostra stessa città. In primo luogo, si può cominciare dai profili di alcuni degli amici che abbiamo tra Facebook o followers del nostro profilo Twitter, per poi passare a spulciare gli amici di amici e poi agli amici di amici di amici… chiaro il concetto, no?!

5. Usa lo strumento di ricerca

Lo strumento di ricerca proposto da Instagram ci permette di ricercare utenti e foto in base alla parola chiave inserita. Per esempio, se cerchiamo “Italia“, vengono raccolte migliaia e migliaia di foto, che riguardano il nostro Paese; stessa cosa inserendo un semplice nome, tipo “Salvatore“, nella ricerca utenti. Ma non solo, integrare i propri profili facebook e twitter permetterà di sapere quando i nostri amici / followers attuali e nuovi, si iscriveranno ad Instagram, sempre sfruttando lo strumento di ricerca utenti.

6. Commenta le foto

Commentare le foto degli utenti con cui entriamo in contatto può essere un buon modo per cominciare a farsi conoscere, a patto che non diventi un vizio ossessivo e che non finisca per sfociare in uno spam fastidioso e continuo. Non dimenticatevi, che come per tutti gli altri social network, anche Instagram permette di bloccare gli utenti!

7. Usa filtri e altre applicazioni per modificare le foto

E’ consigliabile scaricare anche alcune applicazioni per il foto editing, tipo SnapseediPhotocolor! e Camera+ per iOSPhotoshopColour Touch EffectsCartoon Camera e Snaptastic per AndroidFoto EffectsPhoto Splash e Metrogram per Windows Phone.

8. Collage e foto multiple

La moda che sta divagando tra gli instagramers è quella di creare particolari collage di più foto dello stesso soggetto, preso in più angolazioni o modificato con diversi effetti fotografici. Alcune applicazioni più famose sono per esempio, Pic StitchDiptic o Instacollage.

9. Attento a quello che condividi!

La foto di un bel piatto di carne, di un colorato piatto di pasta, di una bibita alcolica o di un super gelato a 50 gusti può andar sicuramente bene, ammesso, però, che sia una, massimo due foto. Pubblicare e condividere continuamente foto di qualsiasi cibo si sia mangiato o qualsiasi drink bevuto equivale praticamente a condannarsi da soli. Stessa cosa anche per gli animali domestici o per le foto provocanti (o presunte tali) di se stessi, scattate magari nel bagno di casa propria.

10. Instagram sul web

Ci sono siti web che permettono di gestire e visualizzare il proprio profilo Instagram, in una classica struttura da social network. Alcuni siti più famosi sono Followgram e Statigram, ma si può affermare con totale certezza, che siti del genere spuntano ogni giorno sul web come funghi (marci). Per procedere, basterà iscriversi a questi siti, autenticarsi con user e password usata per Instagram e autorizzare un’applicazione di terze parti ad accedere ai nostri dati personali (tanto per cambiare!).

Annunci

I commenti sono chiusi.